venerdì 27 dicembre 2013

Treccia di pan brioche ripiena (salata)


E' una ricetta presa dal libro verde Bimby  ;)

Ingredienti per 6 persone
per l'impasto:
250 g di latte
550 g di farina
50 g di olio di oliva
1 cucchiaino di zucchero
10 g di sale fino
1 cubetto di lievito di birra
1 uovo
1 tuorlo, per spennellare

per il ripieno:
100 g di speck o prosciutto crudo a fette (o verdure se preferite)
100 g di asiago o un altro tipo di formaggio a pezzetti
Per le quantità andate un po' ad occhio, io ad esempio aggiungo sia più speck sia più formaggio... viene ancora più buona :P

----------

Per preparare l'impasto:
Versate nel boccale il latte 30 sec. 37° vel.1
Versate poi nel boccale tutti gli altri ingredienti per la pasta 3 min/coperchio chiuso/pulsante modalità impasto (spiga).
L'impasto deve risultare morbido e se si appiccica, aggiungete un cucchiaio di farina. Coprite l'impasto e fatelo lievitare per circa 1 ora.

Intanto preparate il ripieno: mettete lo speck nel boccale e tritate 5 sec. vel.5, e mettetelo da parte.
Mettete il formaggio nel boccale e tritate 5 sec. vel .7, unitelo poi allo speck.

Quando l'impasto è lievitato e raddoppiato di volume, fatelo sgonfiare e stendetelo con il mattarello, formando un rettangolo da dividere in tre parti uguali. 
Stendete una parte di composto su ogni pezzo di pasta, e richiudete delicatamente ogni parte, formando tre cilindri da intrecciare successivamente fra loro. 
Lasciatela lievitare ancora per 30 minuti, poi spennellatela con il tuorlo sbattuto e cuocetela in forno caldo a 200° per circa 30 minuti.



E' una di quelle cose che faccio spesso e volentieri perché apprezzata da tutti; è morbida, saporita... se poi la si mangia tiepida da poco tolta dal forno... mmm ho già l'acquolina in bocca!
Nei prossimi giorni proverò a farla dolce, con lo stesso impasto e semplicemente aggiungendogli la nutella ;)
Allora chi ne vuole un pezzo? ^_^ Io l'ho preparata anche ieri, ma la mangerei volentieri anche oggi!

Misya ha provato a fare la stessa treccia con gli stessi ingredienti, senza bimby però, e le è venuta benissimo... io sinceramente ho la comodità del bimby e non ho mai provato a farla senza, ma di lei mi fido, è bravissima  ;) quindi se provate a farla, fatemi sapere!




Follow me on 
 FacebookTwitter  - Bloglovin' -
 Google+ - Pinterest - Instagram

lunedì 23 dicembre 2013

Torta soffice con pere e cioccolato (2 varianti) + DIY: Stencil per torte


Vi ho messo in foto 2 degli ingredienti che ho utilizzato, per anticiparvi il post dei prossimi giorni, che parlerà dei prodotti Icam cioccolato.
Questa invece è la ricetta di uno dei miei dolci preferiti, la torta soffice con pere e cioccolato fondente... una vera delizia! Quando sono un po' di fretta la preparo con l'aiuto del mio Bimby, ma vi assicuro che mi diverto di più se la preparo con le mie manine!

Ingredienti:
  • 200 g di cioccolato fondente
  • 2 cucchiai di cacao amaro in polvere 
  • 170 g di burro
  • 200 g di farina
  • 150 g di zucchero
  • 4 uova
  • 1 bustina di lievito per dolci
  • 1 bustina di vanillina
  • 2 pere mature al punto giusto
  • zucchero a velo q.b.
 ----------

Sciogliete il cioccolato fondente a bagnomaria, aggiungete il burro e mescolate. Montate gli albumi a neve con 1 pizzico di sale.
Sbattete i tuorli con lo zucchero fino ad ottenere un composto chiaro e spumoso; aggiungete il cioccolato, la farina, il lievito e la vanillina, ed amalgamate bene il tutto. Incorporate gli albumi mescolando dal basso verso l'alto.
Dividete l'impasto in due parti e versate la prima metà nella tortiera (diametro 23 cm), poi adagiategli le pere precedentemente lavate, sbucciate e tagliate a spicchi non troppo grossi, aggiungete il cacao e ricoprite il tutto con il restante impasto.
Cuocetela in forno preriscaldato a 180° per circa 40 min.
Attendete una decina di minuti e sformatela.
Una volta che la torta si è raffreddata, potete decorarla con lo zucchero a velo.
Per far sì che la torta venga più scura e "cioccolatosa", l'unica cosa che dovete fare è aggiungere i due cucchiai di cacao in polvere nell'impasto, invece che sopra le pere. 
Sul sito GialloZafferano aggiungono anche gli amaretti, e l'idea mi alletta molto, ma non ho mai provato :)

-


Col Bimby: (questa viene decisamente più soffice :P )

Ingredienti:
  • 150 g di cioccolato fondente
  • 230 g di farina
  • 70 g di fecola di patate
  • 100 g di burro morbido
  • 200 g di zucchero
  • 120 g di yogurt bianco
  • 80 g di latte
  • 3 uova
  • 1 bustina di lievito per dolci
  • 1 bustina di vanillina
  • 1 pizzico di sale
  • 2 pere (circa 600 g)
  • 2 cucchiai di cacao amaro in polvere
  • burro e farina q.b. per la tortiera
  • zucchero a velo q.b.
----------
Imburrate ed infarinate la tortiera (diametro 24 cm).
Mettere nel boccale il cioccolato a pezzetti e tritare 10 sec. vel.5-8.
Aggiungere il burro, lo zucchero, lo yogurt il latte, le uova e la vanillina, lavorate gli ingredienti 40 sec. vel.4.
Unire la farina, la fecola ed il sale 1 min. vel.5.
Aggiungere il lievito 10 sec. vel.4.
Dividete l'impasto in due parti e versate la prima metà nella tortiera imburrata ed infarinata (diametro 23 cm), poi adagiategli le pere precedentemente lavate, sbucciate e tagliate a spicchi non troppo grossi, cospargete le pere con i due cucchiai di cacao in polvere e ricoprite il tutto con il restante impasto.
Cuocetela in forno preriscaldato a 170° per circa 50-60 min.


-

Ora passiamo alla parte "creativa"... Ogni volta che mi ritrovo a fare una torta col cioccolato, vorrei sempre decorarla con lo zucchero a velo, ma non sono mai riuscita a trovare gli stencil per torte, così ho deciso di crearne uno da me, niente di più semplice... Tutti i passaggi in foto, se avete dubbi chiedete pure :)


Si possono creare tantissime forme, basta un po' di fantasia! Io ne ho creati molti ma non sono usciti proprio perfetti perché le mie forbici non sono il massimo! Potete anche trovarli sul web e stamparli comunque... ce ne son tantissimi :)
Vi lascio il link di una foto che ho trovato su Pinterest con tutti i disegni per creare dei fiocchi di neve, visto che è il periodo :)


Follow me on 
 FacebookTwitter  - Bloglovin' -
 Google+ - Pinterest - Instagram

mercoledì 11 dicembre 2013

Sant'Anna Bio Bottle e Santhé


Sant’Anna è una storia di successo tutta italiana, non solo per la crescita in quota di mercato e di fatturato: sono i consumatori a premiarla ogni giorno, scegliendola per la sua eccezionale leggerezza che nasce dal cuore delle Alpi piemontesi, per il suo bassissimo contenuto di sodio e di residuo fisso, per l’assenza di nitriti, per la bassa durezza e per essere un’acqua minerale indicata per i neonati.


Il progetto Sant’Anna Bio Bottle nasce con lo stesso principio con cui è nata Sant’Anna: l’attenzione alla qualità della vita e al benessere delle persone, soprattutto i bambini. Per questo Sant’Anna ha scelto una bottiglia che non contiene petrolio: non solo per rispettare l’ambiente, ma per il benessere di tutti, a partire dal tuo bambino. Sant’Anna Bio Bottle sostiene la salute di tutti, compresa la natura.

Image and video hosting by TinyPic


Sant’Anna Bio Bottle nasce dai vegetali, non dal petrolio (non ne contiene neanche una goccia): così riduce i gas serra e abbatte l’emissione di CO2  nell’ambiente. Prima al mondo nel formato da 1,5 litri e unica in Italia, Sant’Anna Bio Bottle è biodegradabile in soli 80 giorni e può essere conferita nella raccolta differenziata dell’organico.
* I tappi sono in PE e devono essere conferiti nella raccolta differenziata della plastica.  
(per saperne di più clicca qui
 
Sant’Anna Bio Bottle è disponibile nei formati da 0,5 litri, 1 litro, 1,5 litri e 2 litri.

Microbiologicamente pura, Oligominerale, Minimamente mineralizzata. Indicata per le diete povere di sodio.

----------



SanThé Sant'Anna è vero infuso di thé, la bevanda dalle tradizioni millenarie, rilassante e dal grande potere dissetante. Arriva nei gusti limone, pesca e thé verde, nelle bottiglie da un litro e mezzo per far la scorta in casa o sulla scrivania in ufficio. Arriva anche nelle bottiglie da mezzo litro e nei bicchierini da 200 ml, comodi da portare con te per una pausa di benessere a tutta natura.
Prodotto con vero infuso di thé, preparato secondo la tradizionale infusione in acqua calda delle foglie della pianta, SanThé Sant'Anna è una scelta di gusto per tutta la famiglia in ogni momento della giornata, a casa, al lavoro, nel tempo libero.
Senza coloranti né conservanti.
Eletto prodotto dell'anno 2013 dai consumatori italiani per la categoria thé.

Image and video hosting by TinyPic  


BEVANDA DI THE AL LIMONE

SanThé Limone è la miscela della più pura tradizione: nasce da foglie di thé selezionate con cura e dalla scelta dei migliori ingredienti, senza aggiunta di coloranti o di conservanti.
Senza glutine.

Ingredienti: acqua, zucchero, infuso di the (acqua, the), destrosio, succo di limone (0,2%), antiossidante: acido ascorbico, aromi.

45 Kcal per 100 ml di prodotto (un brick è da 200 ml)
Tutte le altre informazioni nutrizionali QUI

---------

BEVANDA DI THE ALLA PESCA

Chi cerca il gusto intenso, dolce e profumato dell’estate sceglie SanThé Pesca, che aggiunge al gusto classico ben il 9,5% di puro succo di pesca.

Ingredienti: acqua, succo di pesca (9,5%), zucchero, infuso di the (acqua, the), destrosio, correttori di acidità: acido citrico, citrato di calcio; antiossidante: acido ascorbico; aromi.

44 Kcal per 100 ml di prodotto (un brick è da 200 ml)
Tutte le altre informazioni nutrizionali QUI

----------

BEVANDA DI THE VERDE

Gentile nel gusto, delicato all’assaggio, SanThé Thé Verde arriva nel caratteristico colore verde deciso che hanno le foglie del thé al momento della raccolta.

Ingredienti: acqua, zucchero, infuso di the verde (acqua, the verde), succo di pesca, destrosio, succo di limone, antiossidante: acido ascorbico; aromi, sale.


27 Kcal per 100 ml di prodotto  (un brick è da 200 ml)
Tutte le altre informazioni nutrizionali QUI 

----------


Vedo che ultimamente anche in Italia è arrivata la moda di bere litri e litri di Tè al giorno, non che faccia male... anzi! Soprattutto il tè verde può darci numerosi benefici (ve ne avevo parlato in un precedente post >clicca QUI< ). Ce ne sono di tantissimi gusti, ed io molti ne ho provati... ma son sincera, quando lo bevo non è che mi faccia impazzire (parlo del tè caldo in bustina); preferisco di gran lunga il tè freddo! Io sono una di quelle a cui non piace nemmeno la camomilla, per intenderci. L'unico tè che riesco a bere con piacere è questo in brick appunto... ed ora che ho scoperto questo Santhé (ringrazio a proposito l'azienda, che mi ha dato la possibilità di ricevere delle confezioni gratis), bere tè verde non sarà un sacrificio! Vi consiglio tutti e tre i gusti perché son buonissimi, ma il mio preferito rimarrà sempre quello alla pesca! Visto le mie merende? Certo, ricordatevi che queste bevande son zuccherate... quindi meglio non abusarne! Ora che ho finito la scorta devo assolutamente ricomprare Santhè Sant'Anna, soprattutto nel periodo estivo, dissetano che è una bellezza!
Ed acquisterò sicuramente anche l'acqua, ma su questa a parte le caratteristiche che vi ho scritto su non ho molto da dire perché... è acqua! Vi posso dire che è buona? Sì ahaaha ed è anche leggerissima... l'ideale anche per chi come me sta seguendo una dieta (una dieta un po' così così, considerando che si avvicina il periodo natalizio... poi da gennaio si comincia sul serio!)
Si tratta di due prodotti assolutamente nuovi per me, se non fosse che ne ho sentito parlare su vari blog ed ho anche visto la pubblicità! Non posso che consigliarvi di acquistarli e provarli!





Follow me on 
 FacebookTwitter  - Bloglovin' -
 Google+ - Pinterest - Instagram

mercoledì 13 novembre 2013

Stelline con il formaggino... è bello tornar bambini ogni tanto!


Non prendetemi per pazza! Lo so bene che ho 25 anni e dovrei già essere cresciuta da un pezzo! Ma mi sciolgo davanti alla pastina col formaggino preparata con tanto amore da mia nonna... mi ricorda i vecchi tempi, quando ero piccina e tanto coccolata, non mi mancava proprio nulla! Non vi nascondo che ogni tanto la preparo da me, soprattutto quando sto poco bene, quando fa freddo e voglio un piatto caldo, o semplicemente quando ne ho voglia!!!
Come ad esempio oggi a pranzo ero sola soletta, fuori c'era cattivo tempo, fa anche abbastanza freddo... mi son detta: perché non mi preparo un po' di pastina? In brodo, naaaa... meglio con 2 formaggini :P Avevo in casa questi dell'azienda Inalpi, devo dire che sono molto buoni!




Ingredienti (per 1 persona):
4-5 cucchiai di pastina (adoro le stelline *_* )
2 formaggini
sale/olio


Inutile spiegarvi il procedimento, vi dico solo che io la faccio meno brodosa, faccio comunque sciogliere i formaggini in un po' di acqua di cottura (non del tutto, a volte mi piace proprio sentire sciogliere in bocca i pezzetti di formaggino), e per dare ancora un po' più di gusto aggiungo un po' di parmigiano grattugiato e giusto un filo d'olio. Mi è venuto in mente di dare anche ai formaggini la forma delle stelline... che pazienza che ho :D è comunque un'idea per i vostri bimbi!

Per quanto riguarda i formaggini di Inalpi, posso dirvi che sono a base di latte 100% italiano (proveniente da allevamenti aderenti all' Italialleva) - fonte di calcio; senza conservanti nè polifosfati aggiunti. 
Per saperne di più visitate il sito

Le mie altre 2 ricette con i prodotti Inalpi:
involtini di pollo con prosciutto 
pizza rustica con zucchine e tonno

 
Da quando ho scoperto Inalpi, acquisto solo i loro prodotti!




Follow me on 
 FacebookTwitter  - Bloglovin' -
 Google+ - Pinterest - Instagram





giovedì 24 ottobre 2013

Oggi vi parlo di TRND... Il mio primo progetto: Kellogg's Special K Biscuit Moments.


Oggi voglio parlarvi di un sito Trnd, che è un nuovo modo di far conoscere prodotti e servizi che pone fine all'era della pubblicità noiosa e martellante! E' un sito dove vengono "lanciati" dei progetti per qualsiasi tipo di prodotto/servizio, ed i membri della community, una volta iscritti, non devono far altro che aspettare di essere invitati a questi progetti e provvedere o meno alla candidatura (che è assolutamente facoltativa). Se, in qualità di membro trnder, sei idoneo e vieni accettato nel team di un progetto, ecco cosa succede: ti inviano a casa il prodotto da testare in tutta calma, dopodiché semplicemente devi farlo conoscere a parenti, amici e conoscenti, insomma più persone possibili; potrai compilare sondaggi, scrivere resoconti, fare foto, passaparola, una serie di cose che hanno lo scopo di far conoscere quel determinato prodotto! Naturalmente una volta ricevuto, troverai all'interno del pacco tutte le informazioni e la guida su tutto quello che devi fare! Puoi scegliere i progetti che più ti interessano! E tutto ciò è semplice, gratis e divertente! La maggior parte delle volte si tratta di prodotti esclusivi che devono ancora uscire sul mercato, quindi si ha un'opportunità di testare qualcosa di nuovo! Non male, vero? :)

Sono iscritta da qualche mese su questo sito, ma solo l'altro giorno ho deciso di candidarmi per un progetto al quale non potevo resistere! Si tratta del progetto Kellogg's Special K Biscuit Moments.

Ecco cosa ho ricevuto:


Un super pacco contenente questi deliziosi snack: Kellogg's Special K Biscuit Moments al gusto Mirtilli. In tutto 8 confezioni (contenenti 5 snack) e 30 monoporzioni.

Si tratta di uno snack leggero e gustoso, pratico da portare sempre con sé, per dire sì ad un momento di pausa!


Una porzione (25 g) contiene due croccanti biscotti al forno con ripieno di frutta e decorazione alla vaniglia, con sole 99 Kcal. 

Son disponibili in 3 diversi gusti: quella ai mirtilli, alla fragola ed al cioccolato. Indovinate quale acquisterò dopo aver terminato tutta questa scorta? eheheeheheh
 
L'ideale anche per chi è perennemente a dieta come me, ma comunque ogni tanto vuole concedersi un piccolo sfizio, senza rinunciare però al gusto!







Follow me on 
 FacebookTwitter  - Bloglovin' -
 Google+ - Pinterest - Instagram

sabato 12 ottobre 2013

Muffin con gocce di cioccolato


Qualche settimana fa è arrivata finalmente la macchina per cupcakes e minimuffin Cuoredi, ordinata dal catalogo Avon casa autunno/inverno (per visualizzarlo clicca qui).


Non vedevo l'ora di provarla, e siccome volevo cominciare dalla cose più semplici, ho preferito preparare i minimuffin seguendo la ricetta contenuta nella confezione (con la sola aggiunta delle gocce di cioccolato).




Ingredienti:
250 g di farina tipo 00
115 g di burro morbido
130 g di zucchero semolato
3 uova
Aroma di vaniglia o vanillina
Buccia di un limone (facoltativo)
1 bustina di lievito
Un pizzico di sale
60 ml di latte
Gocce di cioccolato

----------

Battete a crema il burro e lo zucchero con uno sbattitore elettrico per circa 5 minuti. Ottenuta una crema bianca e soffice, aggiungete le uova una alla volta in modo che vengano assorbite bene, e la vanillina. A parte, setacciate la farina, il lievito ed il sale aggiungendoli poi al composto. Amalgamate ed unite a filo il latte. Lavorate per qualche minuto in modo da ottenere un composto fluido ed omogeneo. Aggiungete alla fine le gocce di cioccolato. Versatelo dividendolo in parti uguali nei pirottini precedentemente sistemati sulla macchina (un cucchiaio da tavola circa per ogni pirottino), chiudete il coperchio e fate cuocere per 15 minuti circa (la macchina dev’essere preriscaldata). Se non l'avete, è chiaro che al forno con le formine è la stessa cosa!

Sono usciti troppo carini, i primi veramente mini mini, poi ho capito che in realtà non si alzavano più di tanto e quindi ho aumentato la dose di composto per ogni pirottino e sono usciti perfetti, e buonissimi! Non vedo l'ora di preparare i cupcakes! :)


Follow me on 
 FacebookTwitter  - Bloglovin' -
 Google+ - Pinterest - Instagram

domenica 6 ottobre 2013

Cheesecake alla nutella

Buona domenica ragazze! Era da tempo che volevo preparare un'altra cheesecake, ma poi rimandavo sempre! Finalmente venerdì mi son decisa e, per accontentare anche mio fratello, ho deciso di fare quella alla nutella. E visto che la cheesecake al limone era proprio una squisitezza, mi sono affidata anche stavolta alla bravissima Misya, da cui ho preso la ricetta.






Ingredienti
per la base:
  • 230g  di biscotti secchi (digestive)
  • 1 cucchiaio di granella di nocciole o qualche nocciola
  • 80 g di burro
  • 1 cucchiaio abbondante di nutella
per la crema:
  • 400 g di nutella
  • 400 g di philadelphia
  • 250 ml di panna per dolci 
  • 50 g di zucchero a velo
per la decorazione:
  • granella di nocciole e/o nocciole intere

----------

Frullate i biscotti insieme ad un cucchiaio di granella di nocciole; aggiungete il burro (precedentemente fuso) ed un cucchiaio di nutella. Mescolate il composto, versatelo in uno stampo a cerniera (dev'essere di 22 cm) e stendetelo in maniera uniforme su tutta la base, cercando di livellarlo quanto più possibile. Ponetelo in frigo per una ventina di minuti.
Intanto, in una ciotola mescolate il formaggio philadelphia, lo zucchero a velo e la nutella, poi aggiungete la panna montata e mescolate con un cucchiaio di legno finché non otterrete una crema liscia ed omogenea. 
Prendete la base biscotto e versateci sopra la crema, livellatela per bene e ponetela in frigo per almeno 2-3 ore.
Togliete poi la cheesecake dallo stampo e guarnitela con granella e nocciole.





Follow me on 
 FacebookTwitter  - Bloglovin' -
 Google+ - Pinterest - Instagram

martedì 17 settembre 2013

Colazione e Merenda con McVitie's


Con i biscotti McVitie's è sempre un buon giorno... Manco a dirlo, quelli al cioccolato al latte sono i miei preferiti a colazione, con un bel cappuccino, c'è un modo migliore per iniziare bene la giornata? Ricordate che vi avevo già parlato della bontà di questi biscotti qui e qui (vi ho lasciato anche qualche ricetta :), soprattutto quella della cheesecake al limone, non perdetevela!). 
In particolare questi biscotti di frumento con farina integrale sono ricoperti da un lato da uno strato di cioccolato al latte... perfetto per i golosoni come me! (85 calorie per biscotto)



Sempre con quelli al cioccolato poi mi è venuto in mente di realizzare una golosa merenda quest'estate!

Biscotti gelato:
Serve solo un pacchetto di McVitie's al cioccolato al latte, e del gelato alla panna. Basta mettere la giusta quantità di gelato fra due biscotti, pressarli un po' et voilà... la merenda è servità! Conservateli naturalmente in freezer!

-----------

Buonissimi però anche quelli alla frutta, delicati biscotti di pastafrolla alla frutta (ribes) e solo 38 calorie per biscotto! Li ho accompagnati con il frullato alla fragola...



Ma anche spalmandogli della marmellata o del miele sopra sono deliziosi!

Vi voglio dare però una ricetta che son sicura apprezzerete!

Biscotti McVitie's con crema allo yogurt

Gli ingredienti per la crema allo yogurt:
2 vasetti di yogurt bianco
200 ml di panna per dolci (se avete già la panna montata tanto meglio)
1 cucchiaio di zucchero a velo (2 se volete che venga ancora più dolce)

-

Mettete lo yogurt in una ciotola, aggiungete lo zucchero a velo e mescolate per bene; in una ciotola a parte montate la panna (fredda di frigo) e poi unitela al composto precedente ed aiutandovi con una spatola, mescolate il tutto delicatamente, fino ad ottenere una crema liscia ed omogenea. Tenetela in frigo finché non la servirete.

Per chi non ama lo yogurt, con questa ricetta si ricrederà... me compresa!

Per realizzare quei bicchieri che vedete in foto, ho schiacciato 2 biscotti all'interno (aiutandomi con una goccia di latte), ho aggiunto la crema allo yogurt e li ho infine decorati con pezzetti di fragole.

Spero di avervi dato qualche buona idea per accompagnare i vostri biscotti... Sono sicura che già conoscerete la bontà dei biscotti McVitie's!




Follow me on 
 FacebookTwitter  - Bloglovin' -
 Google+ - Pinterest - Instagram

mercoledì 28 agosto 2013

Cioccolatini simil Raffaello


Essendo un'amante del cocco e dei Raffaello Ferrero non potevo non provare la ricetta di questi cioccolatini, che tanto somigliano agli originali e son così semplici da realizzare!



Ingredienti (con queste dosi ne vengono circa 16):
  • 100 g di cioccolato bianco
  • 10 wafer alla vaniglia
  • farina di cocco
  • mandorle intere spellate

----------

Sciogliete a bagnomaria il cioccolato, sbriciolate i wafer ed uniteli al cioccolato fuso; amalgamateli per bene e mettete il composto in frigo per un po' (quanto basta per renderlo lavorabile); riprendetelo e, aiutandovi con un cucchiaino, cominciate a formare delle palline, al centro di ognuna mettete mezza mandorla e richiudetele; arrotolatele poi nella farina di cocco e adagiatele nei pirottini di carta (per far aderire meglio la farina di cocco, potete prima inumidire le palline con un goccio d'acqua); conservatele in frigo e toglietele qualche minuto prima di servirle.





Follow me on 
 FacebookTwitter  - Bloglovin' -
 Google+ - Pinterest 

martedì 6 agosto 2013

Tartellette con salsa di fragole




Ingredienti
Per la pasta frolla:
  • 300 g di farina
  • 200 g di burro
  • 150 g di zucchero
  • 1 bustina di vanillina
  • 3 tuorli d'uovo
  • 1 limone

Per la salsa:
  •  400 g di fragole
  • 1/2 bicchiere di vino bianco
  • succo di mezzo limone
  • 100 g di zucchero semolato
  • 40 g di zucchero a velo

----------
Versate la farina su una spianatoia, formate un buco al centro e disponete il burro ammorbidito, lo zucchero, i tuorli, la scorza di limone grattugiata e la vanillina; impastate fino ad ottenere un impasto liscio, e conservatelo in frigo (copritelo con la pellicola).
Lavate le fragole e tagliatele a pezzetti (qualcuna però lasciatela intera, o meglio lasciate la parte finale delle fragole - quella a punta - e mettetele da parte perché ci serviranno come decorazione); mettetele in una padella con il vino, il succo di limone e lo zucchero semolato, cuocete a fuoco lento per circa 20 minuti. Togliete la padella dal fuoco, frullate il composto e filtrate la salsa con un colino; lasciatela poi raffreddare.
Prendete la pasta frolla dal frigo e, con un mattarello, stendetela; aiutandovi con un bicchiere, ricavate dei cerchi e disponeteli negli stampini (io ho usato i pirottini di carta) precedentemente imburrati ed infarinati, modellatele per ottenere la stessa forma degli stampini e cercate il più possibile di appiattire le basi (oppure utilizzate il metodo dei legumi, in modo tale che le basi degli stampini non gonfino); cuocetele in forno preriscaldato a 180° per circa 15 minuti; estraetele dal forno (se le basi risultano "gonfie" bucherellatele un po' con uno stuzzicadenti) e lasciatele raffreddare.
Versateci di sopra la salsa di fragole e decoratele con fragole o pezzi di fragole e zuccherlo a velo.
Conservatele in frigo e toglietele 1 ora prima di servirle (il giorno dopo sono ancora più buone!).


Credo di aver preso la ricetta da un giornale di cucina abbastanza vecchiotto, ma hanno riscosso talmente tanto successo queste tartellette che non potevo non condividere la ricetta con voi ^_^


Follow me on 
 FacebookTwitter  - Bloglovin' -
 Google+ - Pinterest 

sabato 27 luglio 2013

Un buon risveglio con le dolcezze Freddi

Sono una di quelle persone che sono fermamente convinte che la prima colazione sia il pasto fondamentale della giornata (ve ne ho parlato meglio >QUI<); come vi ho scritto in quel post, la mattina dobbiamo ricaricarci... ma se durante la settimana comunque anche con la colazione devo mantenermi leggera, il sabato e la domenica mi concedo qualche dolcezza in più, son sincera... a volte ne sento proprio il bisogno! 

Ho avuto il piacere di provare vari prodotti della Freddi dolciaria, e guardate che vasta scelta:


DOLCETTO:
Confezione contenente 8 merendine di Pan di Spagna
farcite ai gusti di albicocca, cacao, ciliegia o fragola.
Grammi 200 (8 merendine da 25 grammi, confezionate una ad una) 


BALLERINA:
Confezione contenente 8 merendine di Pan di Spagna
farcite ai gusti di Cacao, Mango, Nocciola italiana e Caffè espresso.
Grammi 240 (8 merendine da 30 grammi, confezionate una ad una)  


BUONDOLCE:
Confezione contenente 10 merendine di Pan di Spagna farcite
ai gusti di Latte, Arancia e Carota, Fragola e Cioko e Miele.
Grammi 250 (10 merendine da 25 grammi confezionate una ad una). 


MORETTA:
Confezione contenente 10 merendine di Pan di Spagna farcite e ricoperte.
Grammi 300 (10 merendine da 30 grammi confezionate una ad una). 


PIC-NIC:
Arrotolato di soffice Pan di Spagna farcito e decorato
ai gusti di Caffè, Cacao, Frutta, Nocciola o Vaniglia.
Grammi 200 


SWISS ROLL:
Arrotolato di soffice Pan di Spagna farcito e glassato ai gusti di amaretto,
Cacao, Cappuccino, Cioccolato Bianco e Tiramisu.
Grammi 300 - confezione da regalo. 


LA GIOIA:
Mini torta quattro strati - 150g
Triplo Cioccolato, Tiramisu, Stracciatella, Nocciola, Mandarino. 


O' MAMMA:
Morbida Torta farcita e decorata.
300 g
 
 
 
 



Appena è arrivato il pacco avevo una voglia matta di sbranarmi tutto, ma per fortuna mi son contenuta eheheheheeh ai dolci difficilmente riesco a resistere :D

La mattina, tra il latte, un succo di frutta o una bibita al caffè... avevo davvero l'imbarazzo della scelta!


Volendo anche durante la settimana potevo concedermi queste buonissime merendine Buondolce, buone ma soprattutto leggere!


Queste minitorte invece erano perfette come dessert, per un bel po' avevo smesso di preparare dolci in casa, vista la comodità... facevo comunque bella figura!


I Swiss Roll? I migliori!


Come potete notare, la scelta è davvero ampia e ce n'è per tutti i gusti! Dalle farciture classiche al cioccolato e al caffé a quelle più leggere allo yogurt e alla frutta.

A mio avviso si tratta di prodotti golosi e di ottima qualità... è chiaro che non sono come un dolce fatto in casa, buono e genuino ma, rispetto a molti altri prodotti presenti sul mercato, il loro punto di forza è in assoluto il pan di spagna! E' fatto veramente benissimo, soffice, gustoso... non vi dico che bontà! 

Dopo aver praticamente finito tutto, fra serate con gli amici, colazioni, merende (non ho mangiato tutto io, giuro :D), non posso neanche dirvi quale di queste merendine/mini torte ho preferito perchè le ho adorate tutte, probabilmente se al supermercato mi trovassi difronte a tutta la gamma, acquisterei tutto... e non solo perché mi piace variare, ma anche perché mi sono veramente piaciute tutte... solo quelle al mango in realtà non mi hanno fatto impazzire, per il resto devo fare i complimenti all'azienda!



lunedì 15 luglio 2013

Il melograno (o meglio, la melagrana!)

Image and video hosting by TinyPic


Questo delizioso e colorato frutto (simbolo di fertilità) è ricco di Vitamine A,B,C,E e K, e Sali minerali come potassio, manganese, zinco, rame e fosforo, e contiene inoltre acqua, zuccheri, fibre e grassi.
Si presenta come una bacca molto robusta, costituita all’interno da cavità contenenti chicchi rossi, succosi e profumati, e dalla buccia esterna dura e spessa.
100 g di melagrana contengono solo 50-60 calorie, ma occhio a non esagerare perché contiene molti zuccheri ed in caso di quantità eccessive può essere considerata tossica e/o avere degli effetti negativi.

Per chi ha poca pazienza non è il frutto ideale visto che sbucciarlo e mangiarlo richiede del tempo  (la parte edibile è pari al 60% circa): dopo averlo aperto con un coltello è necessario spaccarlo in più parti ed estrarre i semi staccandoli dalle membrane a cui sono fissati; e non è il massimo nemmeno per chi odia i semini, infatti c’è chi non li ingerisce proprio, ma preleva solo il succo; è importante però sapere che questi contengono acidi grassi essenziali, quindi è un peccato buttarli.

Veniamo alle proprietà/benefici:
  • È  un ottimo antiossidante grazie al contenuto di flavonoidi
  • È un valido aiuto in caso di inappetenza
  • I semi hanno proprietà depurative, diuretiche ed astringenti
  • Il succo: 
    -protegge il cuore (migliora la circolazione cardiovascolare), -ha un effetto gastroprotettivo
    e che possa alleviare i sintomi della menopausa (osteoporosi, artrite,depressione);
    -contiene l’acido ellagico, che ci aiuta a sconfiggere le cellule cancerogene, ed è
    efficace quindi contro l’insorgenza di tumori ed anche l’Alzheimer;
    -ha effetti positivi anche sull’apparato sessuale maschile (aiuta a curare la
    disfunzione erettile);
    -
    contenuto nei cosmetici, dona effetti benefici anche alla pelle
  • Pare che le radici abbiano proprietà antibatteriche e antielmintiche
  • La scorza essiccata e ridotta in polvere è ricca di tannini e, utilizzata come decotto, è utile in caso di diarrea
  • l'infuso preparato con i petali dei fiori di melograno è utile invece per rinfrescare il cavo orale, in particolar modo le gengive

Buonissimo mangiato semplicemente come frutto, ma anche come succo o bevanda (è difficile trovarlo puro al 100%, infatti la maggior parte delle volte viene miscelato con altri frutti, zucchero e acqua, ma si può benissimo preparare in casa, anche se ci vuole tanta pazienza!), integratori (che possono però inibire l’efficacia di alcuni farmaci, per questo è importante sentire prima il parere del vostro medico), è perfetto per guarnire diverse pietanze come dessert (es. budini, gelati), arrosti, risotti, ecc. o per condire insalate.
Image and video hosting by TinyPic
Quando acquistate questo frutto, ricordatevi che deve essere bello sodo e non molle o ammaccato, ed il colore della buccia non deve essere troppo omogeneo e non deve essere né troppo rosso né troppo tendente al giallo/marrone ma una giusta via di mezzo, per evitare di trovare all’interno il frutto troppo secco o acerbo ed aspro. Se la melagrana si presenta integra, può essere conservata, in un luogo fresco ed asciutto, fino a 10 giorni. Ce ne sono di diverse varietà, ma in Italia le più diffuse sono: Dente di cavallo, Profeta partanna, Salinunte e Neirana.


Stagionalità: l’albero del melograno fiorisce in primavera/inizio estate, ma il frutto non matura prima della fine di settembre/ottobre (ottimo da raccogliere e gustare quindi in autunno).

Lo sapevi che? Per MELOGRANO (pianta: punica granatum, appartenenete alla famiglia delle Punicacee) s'intende l'albero, ma il termine corretto del frutto è al femminile, quindi MELAGRANA.


Image and video hosting by TinyPic